Caritas

BREVE  STORIA DELLA CARITAS PARROCCHIALE S. FRANCESCO  D’ASSISI

La Caritas parrocchiale ha avuto inizio nel 1978 in occasione della visita pastorale dell’allora Card. Poma.

Si iniziò con:

  • Visite agli ospiti anziani della casa di Riposo “Villa Silvia”.
  • visite agli ammalati e anziani nelle loro abitazioni. Si accompagnava anche il sacerdote quando portava, la domenica, la Comunione.
  •  Assistenza giornaliera  e per molti mesi ad una signora anziana (era la sacrestana) ricoverata in ospedale.
  • Assistenza giornaliera ad altra anziana sola, per preparazione cena e faccende di casa. Furono coinvolti molti giovani.
  • Per un anno fu assicurata la presenza giornaliera per accudire un bambino. Caso segnalatoci dal Consultorio Familiare.
  • Altra assistenza a due famiglie per figli con problemi seri, nell’attuazione di un programma di  recupero.
  • Annualmente veniva fatta una raccolta di vestiti. Una parte veniva trattenuta e distribuita a nomadi accampati nel nostro territorio parrocchiale.
  • Nel 1989, la distribuzione di indumenti usati si allargò anche ad altre persone bisognose, specialmente stranieri e a persone senza tetto ricoverati all’ospedale Bellaria.
  •  La distribuzione degli indumenti ci ha permesso nel tempo di conoscere più a fondo alcune famiglie straniere in difficoltà e quindi con il sostegno delle Assistenti Sociali, del parroco e della Caritas Diocesana, di aiutarle a fare un cammino in crescita cercando per loro lavoro e casa.
  •  Sono state fatte diverse spedizioni di indumenti a paesi colpiti da disastri naturali.
  • Per alcuni anni, insieme agli operatori della parrocchia di S. Giovanni Bosco, abbiamo seguito da vicino la realtà nomadi nel campo vicino a San Lazzaro con visite e interventi.

 

ATTUALMENTE le attività Caritas sono:

Selezione e preparazione  di vestiario per la fascia di età 0-14 anni  che viene distribuito periodicamente e su richiesta

Preparazione e consegna di tutto il corredo che occorre per i nascituri delle famiglie seguite dalla Caritas

Distribuzione alimenti: il primo e il terzo giovedì del mese, sia mattina che pomeriggio

Ritiro della frutta presso la fondazione Gesù Divino Operaio che si trova a Villa Pallavicini, il martedì precedente la distribuzione 

Ritiro di viveri presso il Banco Alimentare (Imola)

Preparazione di un pasto una volta alla settimana per il Centro Fantoni (emergenza freddo che inizia in dicembre e termina in marzo )

Preparazione di un pasto una volta al mese per il centro Beltrame

Pulizia della chiesa – preparazione dei fiori – cura delle piante – lavaggio e stiratura della biancheria – confezione delle vestine bianche per i battesimi

Raccolta, due volte all’anno, di alimenti e prodotti vari nei supermercati della zona, in stretto contatto con il Comune di San Lazzaro e la nostra Associazione di Volontariato per realizzare il progetto “San Lazzaro Solidale”

Raccolta, una volta all’anno, di medicinali da banco per bambini presso le farmacie del comune e distribuzione alle famiglie

 

Alcune volontarie formate prestano servizio di Centro Ascolto, su specifica richiesta di aiuto, oppure il primo e il terzo giovedì del mese, con continuo coordinamento coi Servizi Sociali, nel seguire:

     – famiglie in difficoltà economica: alcune sono nuclei con più figli o con persone ammalate

     – madri sole con figli, spesso senza lavoro, a volte uscite da situazione di maltrattamento.

     – ammalati che necessitano di cure e farmaci, accompagnamento a visite

     – stranieri in situazioni precarie o senza tetto o con problemi legati ai documenti

     – contatti con le persone che si presentano in parrocchia per chiedere aiuto.

A questo può seguire anche:

Aiuto per espletare pratiche, promuovere la formazione di giovani e sostegno di bambini nella frequenza scolastica (il sabato aiuto compiti per bambini che frequentano la scuola primaria)

Orientamento e aiuto per la ricerca del lavoro per chi è disoccupato

Aiuto economico per situazioni di emergenza 

 

Questa ultima attività di raccolta e gestione dei contributi economici è gestita prevalentemente dall’Associazione di Volontariato San Francesco d’Assisi ONLUS che affianca e promuove le attività della Caritas ed è anche un riferimento nel rapporto con le istituzioni civili per lo sviluppo di progetti solidali. 

Essendo una ONLUS, ha una sottoscrizione sempre aperta per favorire gli aiuti, le donazioni sono detraibili nella dichiarazione dei redditi se effettuate con bonifico.

 

Referente Caritas: Iole Franceschini

Consiglieri AdV San Francesco d’Assisi:  Bianca Buffa, Giorgio Boschi, Iole Franceschini, Renato Grandi